Novità

  • Novità
  • Notifiche
Cerca
Cerca centinaia di slot machine, bonus e casinò online

Cronologia ricerche

Cancella

Impossibile
caricare la notifica.

Ricarica

Non hai
nessuna
notifica.

Ricarica
Vedi tutto

Impossibile
caricare la notifica.

Ricarica

Non hai
nessuna
notifica.

Ricarica
Vedi tutto
Il gioco d'azzardo nell’Antica Grecia

E l’azzardo fu. Come si giocava nell’Antica Grecia

Il gioco d’azzardo è una delle forme di intrattenimento più antica. Molto prima che i casinò online hanno popolato la rete, giocare d’azzardo si praticava in modalità diverse in tutto il mondo. Noi andremo a scoprire i modi delle civiltà antiche. Dopo aver visto come si giocava d’azzardo nell’Antica Roma, oggi vedremo perché e come il gioco d’azzardo nella sua forma primaria era di particolare interesse per il popolo dell’Antica Grecia.

Azzardo divino

È un dato di fatto che il gioco d’azzardo era presente nell’Antica Grecia, fra tante altre attività praticate. Ugualmente agli egizi, il popolo dell’Antica Grecia credeva che l’atto dell’azzardo fosse iniziato proprio tra le divinità. 

Le radici del gioco d’azzardo troviamo così già nel mito della divisione del potere fra gli dei, con Zeus, Ade e Poseidone come protagonisti che grazie alla sorte fecero la divisione del mondo. All’ultima puntata fatta, Zeus prese il dominio del cielo e dell’Universo, Poseidone del mare e Ade, con la cannuccia più corta, rimase con il mondo sotterraneo. 

Se vogliamo fare spunto da un altro esempio dalla mitologia greca, vi è un altro gioco di fortuna, fra Poseidone (il dio del mare e dei terremoti) e Atene (la dea della sapienza, arte e guerra) i quali entrambi volevano ottenere il patronato sulla città di Atene. Finendo in lite, gli dei decisero di fare la scommessa, dopo la quale Poseidone in quanto perdente, maledisse la città di non avere abbastanza acqua mai più da quel momento in poi. 

L’aspetto dei primi giochi

Vi sono i giochi, ancora oggi esistenti che traggono origine dall’Antica Grecia. Dagli ceti alti, fino ai contadini e schiavi, tutti quanti trovavano affascinante e piacevole giocare d’azzardo, praticandolo anche nei momenti di divieto. Nascondendosi o all’aperto, si usava giocare a dama, ai giochi con i dadi o la moneta, o qualsiasi altro gioco basato al caso che portava divertimento.

Fra tanti giochi popolari dell’Antica Grecia, primeggiano gioco della dama e la sorte con la moneta.

Uno dei primi giochi da tavolo era il gioco della dama, nominato anche tilia. Inizialmente veniva praticato sulla stessa tavola degli scacchi, con un ulteriore sviluppo della tavola propria, oggi chiamata damiera con 12 pedine ad ogni lato. Un altro gioco molto popolare, che veniva spesso usato per dedurre una qualsiasi decisione, era il gioco della sorte che poteva dare solo due risultati. Inizialmente veniva usata la conchiglia, sostituita più tardi con la moneta. Oggigiorno, questo gioco è chiamato Testa o croce. Tantissime scene dipinte nell’epoca dell’Antica Grecia riportano le situazioni di scommesse, spesso sulle gare di cani, uccelli e diversi animali domestici. 

Col arrivo dei dadi, vengono sviluppati due tipi dei giochi: giochi ai soli dadi, giochi da tavolo. Maggior parte di questi giochi venivano praticati con 3 o 4 dadi che venivano agitati in un apposito contenitore e lanciati.

Sicuramente avete notato che vi è un continuum fra giochi ellenici e quelli latini. Questo a causa dell’enorme popolarità dei giochi greci acquisita dal popolo romano. Tuttavia, uno dei giochi ben presenti nella letteratura della Grecia Classica, che non è sopravvissuto nell’epoca romana è stato il Pentagrammaì. Conosciuto anche sotto il nome del gioco di cinque linee, comprendeva l’uso di una plancia, 10 pedine e 2 dadi. Lo scopo del gioco era di portare le proprie pedine sulla linea centrale, la cosiddetta “linea sacra”.

I giochi non sono più quelli di una volta

I popoli antichi, il lancio del dado non consideravano un gioco di fortuna, essendo il risultato una decisione divina. Il gioco del lancio consisteva invece nell’indovinare e scommettere sulle circostanze.

Naturalmente, col passare del tempo i giochi hanno subito le modificazioni, diventando più sofisticati e più divertenti, aggiungendo un ulteriore valore ai giochi d’azzardo. Il risultato odierno sono svariati giochi da tavolo e tantissime slot online amati da tanti giocatori di tutto il mondo. 

Qualche pensiero al riguardo?

Se hai qualche pensiero su questo tema da condividere, non dimenticare di dare un’occhiata al nostro forum e lasciare il tuo commento.